28.11.03

" I giovani d'oggi "

Ero sul 175 l'altra sera, diretta all'ospedale per andare da mamma.
E stavo leggendo un libro.
La luce era accesa solo davanti, quando io mi ero seduta al
penultimo posto, in fondo all'autobus, e quindi non ci vedevo
un gran che.

Mi toccava aspettare di essere sotto ai lampioni per potre
leggere oppure che fossimo nel traffico, per potre approfittare
dei fari di qualche macchina.
ERo, così, piuttosto distratta nella lettura.

Ad un certo punto, dietro di me, con la coda dell'occhio, vedo
una ragazza spostarsi dal sedile al centro della fila di sedili in fondo,
al posto all'angolo e mentre si sposta dice, ma non capisco
con chi ce l'avesse:
"carcola che sto a faticà na cifra".

Mi colpisce quel "carcola", devo essere sincera.
Dal basso del mio italiano tutt'altro che perfetto,
sentire quel "carcola" m'ha fatta sentire una professoressa d'italiano
ed ho pensato :
" gioventù d'oggi! ma lo leggerano un libro o giocano solo con i
motorini o con le macchine o i cellulari "???

Poi ho capito cosa stava accadendo.
La ragazza in questione era la fidanzatina di un ragazzo che stava esattamente dietro a me.
E si era spostata per andargli più vicino.
Su richiesta di lui e lei gli faceva pesare lo "spostamento".

Non ho seguito tutta la conversazine, ma un paio di domande
che lui le ha fatto, mi hanno sinceramente colpita, almeno
tanto quanto le risposte di lei erano "incredibili".

LUi, ad un certo punto, le chiede:
" quale bacio è stato il pù rappresentativo?"

Sboing!
Ma come?
Ma queste non erano le domande che le ragazze facevano ai ragazzi?
E poi incredibile: ha usato, lui, un termine piuttosto inusuale ,
per un ragazzo della sua età, ma l'ha fatto in modo appropriato!

La risposta di lei mi lascia di stucco:
evidentemente LEI è una praticona, una di quelle ragazze
che sa bene come prendere gli uomini, sin dai primi anni di vita!
Gli risponde, in tutta innocenza:
" e che ne so! me ne dai tarmente tanti!!! "

Lui, evidentemente stupito dalla risposta di lei , prova ad insistere,
ma non ho ascoltato tutto o non mi ricordo.

Poco piu' tardi, sempre lui, le chiede:
" ma io, " e prosegue incerto " io, ti faccio paura? "

IO ero attonita. Allibita.
Non capivo se lui fosse perdutamente innamorato
o se fosse un marpione di prima categoria.

Lei, placida, ed immediatamente dopo, gli risponde:
"No!"

Lui, evidentemente, non se l'aspettava, perchè ritenta
( come con le gomme ) e dice:
" no...non che ti faccio paura per quello che faccio, ma
se ti faccio paura come uomo?! "

Lei, sempre più padrona della situazione,
gli risponde:
"NO!"

Ma io non ero così!!!
Io non parlo così!
Io non sono così!!!

e mi sa che quella "malata" sono io!!!!

:)

Buon week end!
maggie

nb: Forza Napoli!!!!!!!!!!!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page