17.11.03

" Davide e Golia "



La settimana scorsa dovevo incassare un assegno circolare.


La mia banca fa parte del Gruppo Capitalia, per cui è
possibile versare in qualsiasi banca appartenga al gruppo.


Vado, la mattina alle 08:30, alla filiale della
Bebop Carire, a via del Tritone
.


Arrivo a largo Santa Susanna. Non lo trovo. Ridiscendo
a piedi e non lo trovo.
La banca, cioè la filiale Bibop , non c'e' più, quando internet diceva
di sì.


OK. Vado in ufficio? NO...Sono le 08:45.
So che c'e' una filiale della Banca di Roma sul corso.
Gli orari su internet, però, non coincidono con quelli ufficiali della filiale
vera e propria. Per cui un altro buco nell'acqua.


A pranzo ci riprovo e cambio filiale.
Vado alla filiale della banca di Roma su Via del Corso 307.


Entro e mi sembra di venire catapultata in uno di quei
vecchi film western
dove le banche hanno gli sportelli con le inferriate.
Naaaaaa.... M anca solo il rapinatore con il fucile spianato che dica:
"mani in alto: questa è una rapina!"
e poi c'e' tutto!!!
Luce soffusa giallastra, impiegati assonnati e tristi.
10 sportelli e funzionanti 3.


Tutta contenta mi avvio a compilare la distinta di versamento,
ma quando la presento allo sportello, l'impiegata
mi dice che, ahimè, i bonifici non si possono fare.


OK: altro buco nell'acqua.


Torno in ufficio. Niente pausa pranzo, niente pranzo, niente
versamento.
La mia collega ed amica, mi dice che se voglio riprovare più tardi
su via della Scrofa c'e' una piccola filiale della Banca di Roma.


Ok. Vado.
La trovo. E' piccolissima.
Due sportelli in tutto ed entrambi funzionanti.
Se allungo una mano posso toccare il cassiere.
Mi avvisa che ci vorrà un po'.
Ma gli dico che è il quarto tentativo della giornata.
E', probabilmente, una filiale per i commercianti locali.
Verso l'assegno.
Finalmente.
Piccolo è bello.


Buon lunedì!


Maggie


0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page