21.12.08

"S"

Ci siamo conosciuti, tramite Meetic, a novembre
del 2007. primo appuntamento colpo di fulmine.
Costretti dal mio lavoro a rivederci dopo 15 gg,
in cui ci sentimmo regolarmente, ci rivedemmo e
il secondo appuntamento non andò bene...

Lui sparì.
Lo richiamai io, dopo qualche tempo, per sapere che
fine avesse fatto o almeno spiegarmi i motivi
per i quali non riteneva di continuare a vedermi
e lui mi disse che non voleva avere storie, che non
voleva impegnarsi...le solite cazzate inespresse dell'uomo tipico.

Gli dissi che io prima di decidere per tutti e due
come aveva fatto lui, ne avrei parlato e insomma ci vedemmo
e iniziò una strana "amicizia" fatta di sesso,
di esclusività, di stima reciproca ma anche con l'accordo
esplicito che non era una storia e che non stavamo insieme.
che ci si vedeva come "trombamici"
anche se amici ci dovevamo ancora divemtare.

Io, sapendo che lui non voleva legami, ho tenuto acceso
solo il corpo, ma il cuore perfettamente spento....
Il tutto è stato facilitato da una ottima attrazione fisica...

Da quel dì, ci siamo visti praticamente tutti i week end,
senza a volte sentirsi nei giorni feriali... o solo per accordarsi
di come e quando e se ci saremmo visti nel week end.
Nessuna aspetattiva, nessuna illusione.
Io ero io e lui era lui.
E così ci siamo conosciuti.
week end dopo week end, mese dopo mese.

Ormai lo conosco e lui conosce me.
Non avendo attraversato la fase illusoria dell'innamoramento
non sappiamo (ne abbiamo parlato ovvio) bene se il nostro sia già amore...

Io credo che un amore sano sia fatto proprio così:
io ho la mia vita e lui la sua. a volte si intersecano,
ma durante i giorni lavorativi sia io che lui non ci sentiamo
e ne' ne sentiamo il bisogno... Poi ci sentiamo per vederci
e quando ci vediamo è subito intesa,
voglia di stare insieme, di intimità.

E poi ci si saluta...

Posso vivere benissimo senza di lui e lui senza di me.

Non mi batte forte il cuore se non c'e' lui e nemmeno se c'e' lui,
ma lui c'e'. mi fido di lui. sta crescendo, come me... Mi sta sul cavolo come mangia...
(le mie solite seghe mentali) ma è una persona assolutamente apprezzabile per il rispetto
che ha verso gli altri esseri umani (uomo e animale) ...
Ti dico solo che nei pressi di casa mia o quando viene con me al Circolo lui mi tratta come un'amica.
NOn mi bacia non mi tocca non mi sta vicino.
Niente possessività.

Un amore sano e normale dovrebbe essere così.

Ma io sento che manca qualcosa... ma può benissimo darsi che
sia solo un'altra delle mie seghe mentali e che effettivamente
degli ingredianti non ne manchi alcuno...

Non ci siamo mai detti, l'uno all'altra "ti amo"
... forse perchè non lo sentiamo vero,
o forse perchè non vogliamo spaventare il partner.
o forse perchè non sappiamo se questo sia amore.

l'incidente "uomocornetto" per me è perfettamente naturale.
Una sega mentale che non ha portato alcuna flessione...
Così come quando mi piaceva T... ti ricordi?
una cotta... ma S c'era allora e c'e' adesso...
e se mi dicessero: "se l'uomocornetto ti avesse detto sì alla cena,
poi avresti rotto con S?"

Ma neanche per sogno.
Non cambierei una certezza con un'illusione.

no.

3 Commenti:

Alle domenica, 21 dicembre, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

Molto interessante questa storia e la tua descrizione. Ma dimmi: Se non voleva storie perchè mai stava su meetic?? Ogni storia ha le sue dinamiche sicuramente andava bene così per entrambi. Niente impegni, solo il piacere di stare insieme. Difficilmente secondo me una storia così può tramutarsi in amore ma poi tutto è possibile...però se non si sente il desiderio di vedersi spesso, di condividere tutto, di svegliarsi insieme, di emozionarsi insieme ogni giorno...sembrerebbe un sentimento solo parziale. Ma poi le cose possono cambiare. E' vero un amore sano non è ossessivo ma il desiderio di vedersi torna e torna e si ha la voglia di stare insieme il più possibile. Starsi vicino, abbracciarsi in pubblico è voler dire a tutto quanto si ama una persona non è essere possessivi credo. Con T per es o altri non c'è mai stata una intesa sessuale anche mentre vedevi lui? glielo hai detto? lui vede altre? insomma marghe, secondo me S va bene fino a quando non trovi l'amore della tua vita quello che ti fa desiderare lui e solo lui. Che ne pensi?
Linda

 
Alle domenica, 21 dicembre, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

Uhm che casino!
Almeno una certezza "Non cambierei una certezza con un'illusione!" e per fortuna!!!! diversamente saresti decisamente mascochista. Con S è amore non è amore, amicizia o trombamicizia?? francamente chi mai potrebbe saperlo o giudicarlo o misurarlo. A volte capita! E basta!
Ammiro il tuo controllo nel non volerlo sentire di settimana, nel non voler sapere nulla della sua vita e lui della tua. Ci credo che va bene così avete scelto solo la parte bella dello stare insieme cioè la condivisione di un'intimità spensierata lontano dai problemi della quotidianità. Quasi perfetto ma sei sicura che "Un amore sano e normale dovrebbe essere così", debba completamente escludere la quotidianità? E comunque ti invidio io non riesco ad avere tanto distacco... per quanto leggero possa essere un rapporto è uno "stare in relazione". Boh qui confesso io il mio limite.
Che dire... susu non pensare troppo al cornetto... fai solo crescere il suo narcisismo mascherato da timidezza e indicisione. Adesso è lui che deve prendere l'iniziativa.
Ciaociao LUNA

 
Alle martedì, 23 dicembre, 2008 , Anonymous Anonimo ha detto...

Marghe, tu senti che manca qualcosa...e certo che manca qualcosa! Quello che stai vivendo non e' un amore. Ma un "contratto". Una razionalizzazione di cio' che razionale non puo' essere. Vi sfruttate a vicenda, fondamentalemtne per calmare i vostri ormoni. E' sesso. Magari buon sesso. Se ti accontenti di cio', va bene. Ma, per esperienza, alla lunga questi rapporti mettono tristezza.

u.t.p.

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page