18.6.09

"briciole"

Mi sono fatta prendere
dalla sorpresa, dall'entusiasmo,
tanto che ho scambiato
il nulla o poco più, briciole in pratica,
per un pranzio luculliano...

peccato che la fame m'e' rimasta...
eccome...
e oggi mi sento come se
non avessi mangiato da due giorni...

La sensazione che non era un pranzo
ma solo una briciola era evidente,
eppure non l'ho sentita...

poi ieri sera è arrivata...
la botta di fame, la consapevolezza
che erano briciole...

e oggi la tristezza di aver preso
lucciole per lanterne...

E tornare sui miei passi,
nell'incertezza,
nella consapevolezza che
probabilmente
ho sbagliato...

Comunque...

Comunque vada, vedremo...

Intanto il tempo passa.

5 Commenti:

Alle giovedì, 18 giugno, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

... Ma allora non era autoerotismo ma sesso occasionale! (In effetti non c'è molta differenza!) O sto equivocando?! Per favore, cerca di spiegarti un pochino meglio (Se puoi)!

 
Alle venerdì, 19 giugno, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

Margherì, nun se capisce più niente, a leggerti sembri una canzone di De Gregori anni 70...

 
Alle venerdì, 19 giugno, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

te sei zufunnata la gatta?

w il papa re

 
Alle venerdì, 19 giugno, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

te sei zufunnata la gatta?

w il papa re

 
Alle sabato, 20 giugno, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

Ottima la metafora della fame!
Superlativa la metafora delle briciole!

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page