30.8.09

"Primi momenti"

Abbiamo paura entrambi,
di ciò che siamo diventati
e di ciò che sarà di noi,
ma entrambi avevamo un rimpianto comune
e cioè non aver vissuto una cosa.

Siamo entrambi consapevoli che
può andare male, ma entrambi vogliamo fare
un tentativo valido.

E questo che abbiamo compreso
entrambi,m ieri pomeriggio,
parlando di noi, dopo essere
stati un po' di tempo insieme.

La magia che c'e' tra di noi,
fatta di serenità, di sorrisi,
di parlarsi, di se stessi,
c'e' ancora ed è rimasta intatta.

L'affetto che c'era prima
c'e' ancora adesso.

Bisognerà vedere queste emozioni
e questi sentimenti
come e se evolveranno.

Non ho avuto il coraggio di chiedergli se
mi ama ancora, ma si vede che mi vuole e anche molto bene.

Io adoro stare con lui.
Sto bene.

Pensieri cattivi, di cui sono perfettamente consapevole
(minestra riscladata, incollare i cocci, non hai trovato nessuno
e adesso torni con lui, ti sentivi sola e ti sei accontentata)
si insinuano velenosi nella mia coscienza e nel mio cuore.
Per fortuna le cose non dipendeono solo da me.
E di questi pensieri ne abbiamo parlato,
così come gli ho detto del mio modo di essere
"in coppia" e di come ero "con lui" e del come non so
come sarò "incoppiaconlui" ... ne abbiamo parlato, dicevo,
e lui c'ha pensato... lo sa che i pericoli ci sono,
ma entrambi siamo aperti, ecco...

Un'altra cosa bella
è che è evidente quanto io gli piaccio...
Guardo i suoi occhi quando mi guarda
e rivede lo stesso "spelndore"
che vedevo tempo fa, quando mi guardavo
attraverso gli occhi di un altro uomo
a cui piacevo tanto
quanto piaccio a S.
E non viene di sminuire ciò che dice o che sente.
Si vede che gli piaccio e mi piace che mi apprezzi.
Senza modestia o sfiducia nei miei mezzi.


Ecco perchè dico che è stato come tornare a casa
o come trovare riparo durante un temporale...

Perchè non mi giudica,
mai e in nessun modo.
E io lo so quanto sia importante.

Cambiamenti in vista nella mia vita dunque...
...

E, sì: ho deciso di iscrivermi e di studiare Psicologia.
Faccio un buon tentativo almeno... ;)
E l'intenzione è quella di prendere con me
una studentessa che studi il mio stesso corso di laurea
ma che frequenti, così che si possa studiare insieme...
Ed ho già messo l'annuncio tra quelli disponibili per le
studentesse fuori sede ed ho già preparato le cose
da dire quando sarà qui...

Nel frattempo la mia amica-coinquilina sta
sbolognando la camera,
che lentamente si sta svuotando...
e di nuovo mi riappare come era
una volta... Una semplice camera da letto...

Mi manca un po' quello spazio di casa mia, sai...
il letto matrimoniale, il dormire in ogni direzione del letto,
svegliarmi a 4 di bastoni,
... ma voglio cambiare...
voglio cambiare...

Voglio migliorare la mia vita e lentamente
le cose stanno cambiando...

^______^

1 Commenti:

Alle domenica, 30 agosto, 2009 , Anonymous Anonimo ha detto...

A margherì certe vorte nun te capisco.
Ma che ripiego e ripiego ma quale minestra riscaldata....
stare bene con una persona piacersi e sapersi ascoltare ecc.ecc. non è la definizione di ripiego!!!!! Ripiego sarebbe stato tornare con quel poltrone di A. di cui hai visto sempre i difetti e l'inconciliabilità.
Ma se con questo S. ci stai bene e vi trovate nelle piccole e nelle grandi cose il minimo e che ci provi senza farti tante seghe mentali che so solo inutili.
Qualche filosofo antico o orientale diceva che la felicità è saper godere per quello che si ha che non è un ripiego ma un modo per vivere senza farsi costantemetne rodere il culto per quello che non si ha o non si può avere.
E godetevi sto momento (e speriamo siano tanti momenti) amore o non amore è così raro stare bene con qualcuno.
Susu e chiedi l'aumento così non c'hai bisogno di una rompicogliona
:)
ciaociao

 

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page