10.7.02

Voglio leggere un bel libro

E’ da qualche giorno che sento un grande bisogno.

Voglio essere rapita da un libro, da un romanzo…

Voglio rifugiarmi in lui, appena possibile…

Molti libri mi hanno fatto questo effetto e…chissà….
Forse e’ per questo che sono cresciuta un po’ …fuori… dal mondo…

Ricordo ancora l’effetto che mi fece “ Cime tempestose “…
Oppure “ Lupo rosso “… oppure tanti altri libri…

Non nascondo che, nel mio passato di lettrice accanita, sono rientrati
anche molti, molti libri della serie “ Romanzi rosa “, tipo Harmony,
anche se preferivo la serie Bluemoon…

Vabeh…diciamo che di 200 che ne ho letti ( se non di piu’ ) ne ho
conservati una decina…
Li tengo un po’ nascosti, rispetto agli altri…
Ma li conservo ancora e gelosamente…

Una cosa comica e’ che , tra i libri, Harmony o Bluemoon che fosse,
c’era ( adesso non seguo piu’… ) sempre la serie “ Bianca”
o la serie “Rossa”.

La serie “bianca” ( ridicola: ne avro’ letti due… ) raccontava sempre delle
storie d’amore tra medico ed infermiera.
Chissa’ se e’ davvero così negli ospedali…

La serie “rossa” invece era caratterizzata da storie che, da sfrenato sesso,
si trasformavano in sfrenata passione d’amore…
Non sai che livello di particolari “sessuali” fosse presente in questi libretti…
Una cosa allucinante…

Lui era sempre bellissimo, sempre muscoloso, tonico, arrogante,
intelligente ed arguto, stranamente sensibile ed espansivo…
Grande amante e grande baciatore…

Lei sempre bellissima, sempre infelice, sempre insoddisfatta di se stessa,
alla ricerca di qualcosa che completasse la sua vita.

A queste edizioni attribuirei un ulteriore demerito: quello d’aver introdotto
un ideale di donna e di uomo privi di difetti fisici…
Dove solo il bello e la bella si meritano…

Tutti finiscono bene e con un matrimonio, ma di certo alla fine c’era sempre
l’equivoco da chiarire e la conseguente dichiarazione prima dell’uno e poi dell'altro…

I più belli sono quelli che , ovviamente, si allontanavano da quegli schemi.

In uno…che conservo ancora, i due protagonisti, non ricordo il perche’,
si legano con una corda di due metri e si costringono a convivere
in una appartamento…
Con le tipiche conseguenze di una convivenza…forzata!

Un altro, fichissimo, in cui lei vuole solo avere un figlio, ma
non una storia d’amore , ne’ un marito.
Si reca ad un congresso di geni matematici :
ne seduce uno; si fa mettere incinta, ma, alla fine,
lui scopre tutto………

Un altro, in cui, ad un certo punto, lui se ne va e lei dice
“ Quell’idiota! Non e’ mai stato al cinema?
Non lo sa che, secondo tutte le buone regole,
dovrebbe tornare indietro da me…???“…

L’ultimo che ricordo bene e’ stato quello della “strega” e del “lupo”…
Nella prima pagina, lui dice a lei
“ Le ho soltanto fatto notare che ha scelto l’uomo sbagliato
con cui andare a letto per la sua carriera!…
Doveva scegliere me! “…
Comico no?

Cosa ho imparato, leggendoli?

Niente… La favola di Cenerentola e’ la mia preferita e
sono cresciuta credendo che l’amore vinca tutto…

A 32 anni suonati…posso dire che non ho ancora capito
come funzioni l’amore vero… se vinca tutto …o no!!!

Resta il fatto che un libro, che ti appassiona, ti prende, ti rapisce…
offre un mondo, un rifugio…… Ti puoi estraniare dalla realtà…
Quando quest’ultima ti spaventa…

A domani,
maggie

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page