14.6.05

" Sensazioni "

Ieri mattina, alla stazione tiburtina, avevo
indossato le cuffie per ascoltare la radio,
messo lo zaino chiuso alle spalle e mi ero
avviata per la mia solita "passeggiata"
di circa 2 kilometri per raggiungere il
mio primo posto di lavoro.

A piedi risalgo il cavalcavia, che è in salita.
Poi si arriva sulla Tiburtina.

Ascoltavo la musica, e non badavo
a niente se non a cercare una stazione da fissare.

Ad un certo punto, mi giro.

Un ragazzino, un nomade credo,
alle mie spalle, vicino.

Vicino.

"Porca puttana" dico.

Mi tolgo la borsa dalle spalle
e mi accorgo che è stata aperta la cerniera.

Per fortuna, mi sono "sentita" in pericolo in tempo,
perchè dalla borsa non mancava niente.

Ho guardato il ragazzino dietro e
mi sono defilata velocemente.

Pericolo scampato.

Possibile che nessuno avesse visto niente?

Comunque stamattina, ho preso il mio lucchettino
a combinazione e l'ho agganciato alla cerniera della borsa.

Tiè! ;)

Ma la sensazione di "violenza" della
mia privacy è ancora forte...
La sensazione di pericolo c'e' ancora.

Ma svanirà, come è apparsa.

^_^

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page