23.12.16

L'ho sentito il pensiero!

stamattina ho riisto la presentazione che farò domani e l'ho anche detta ad alta voce e registrata. 30 minuti sono troppi. ho accorciato gli esempi, tolto un po' di cose, e in 20 minuti ce la dovrei fare...
prima botta.

Poi è venuto Matteo ed abbiamo iniziato a vedere il sito... Discussione sul dominio e alla fine gli ho dato retta, ma non sono convinta d'aver fatto la cosa giusta, ma va bene, cioè www.nomecognome.it va bene anche se voglio mettere su una macelleria!

Dopo aver acquistato il dominio del mio nuovo sito web, che qui non posso ovviamente menzionare, ed aver iniziato le pratiche per il layout del sito e del logo...

logo già scelto, ma di cui dobbiamo trovare ancora l'esatta tonalità...
mentre la tag line, cioè la scritta sotto al logo, l'abbiamo cambiata in "ascolta il corpo, conosci te stesso", che è molto più ricca e corrisponde molto di pù a quello che sarò il mio approccio...

tutta stanotte non c'ho dormito sul se, domandi, spiegare, come funziona il corpo umano e cioè che in condizioni di stress reagisce senza alcuna possibilità di controllo da parte della razionalità...il corpo comanda...non la mente...

esattamente come l'altro ieri, quando, in risposta a tutto lo stress accumulato in 3 giorni di lavoro, mi sono "infuocata" e m'è venuta la febbre a 38... e la sera stessa mi era già passata...

E oggi, dopo aver fatto questo ennesimo passo, mi sentivo già stanca, affaticata. cazzo è troppo e adesso va tutto troppo in fretta...

ma mentre pulivo la lettiera, che è una attività che mi tiene occupata la mente e tiene focalizzata su un unico obiettivo, l'ìho visto...quel pensiero... era "posso sempre fermarmi"... e mi sono sentita meglio... non era il critico interno, era qualcuno che mi vuole proteggere, e sa che se mi dice così mi sento meglio...

quando poi me lo sono annotato, per ricordarmi di scriverlo nel diario, invece, ho scritto "posso sempre tornare insietro" e questo sì che è il Critico interno... questo mi vuole riportare indietro... ma proprio adesso mentre lo ricordavo, è tornata la prima frase, quella in cui mi sento al sicuro: "posso sempre fermarmi" ...

e su fb ho appena scritto:
"Mi sento come quando scii: sto prendendo velocità e so che posso cadere, ma so anche che prendere velocità è l'unico modo per cadere di meno... Di buono, c'è, che posso fermarmi, ai bordi della pista, a riprendere fiato, ogni volta che mi sento affaticata..."

e già mi viene da piangere... perchè sì... ho trovato un altro luogo sicuro... mi fermo un attimo ai bordi della pista...paccio passare un po' di persone, mi riposo e poii riparto e riprendo velocità, per non cadere... inutile andare piano, meglio buttarsi...

Brava Meggulina...

chissà se un giorno tutti i miei siti mi si intrecceranno... Matteo dice di chiudere quello sull'orientamento... tra sei mesi... e se sapesse di questo? secondo me neanche lo sa che c'è questo... :DDDDD

Però va bene...sono già contentissima così.... 

9.12.16

Mi sto cagando sotto...

Ai primi di gennaio andró (andrò?????)
ad iscrivermi all'Albo A degli Psicologi.
Poi andró ad aprire la partita IVA.
Poi, mi iscrivo all'Enpap.

Quindi, devo preparare le presentazioni della mia "prestazione professionale".

E prima di quella devo andare a parlare con i proprietari del Circoli, in cui ho giá entrature, per chiedergli se posso appendere le mie locandine-evento e poi dove e come farlo.

Quindi devo preparare anche le locandine.
Ma le locandine saranno diverse a seconda di quale target ambisco a colpire.

E poi devo preparare i miei biglietti da visita.

Ma come logo, per ora, uso quello pds... Poi vedró...

I tempi iniziano a stringere e mi sento presa in una morsa: lo voglio fare, ma mi sto cagando sotto...

Siamo alle solite: rinvio finchè posso e poi agisco, perchè non ho alternative, in pratica.

Ho costruito il punto e adesso devo chiudere e ho paura. Ho persino paura di non sapere piú quello che so benissimo.

Anche sulla questione " studio privato" sono indecisissina: potrebbe servirmi, ma anche no. Posso vedere se serve ad altre, ma perchè io? Io non voglio sentir parlare le persone del loro dolore, non voglio stare chiusa in na stanza, non ho ancora risolto le mie di ferite e non voglio essere respobsabile della guarigiobe di quelle degli altru.

E poi c'è quel mandala... Io li odio cosí puccoli...e tuttu quegli occhi che mi guardano io li cancello, perchè mi infastidiscono...

Adesso i Circoli in cui potrei entrare sono addirittura 4 e forse addirittura posso far convertire il mio titolo msp in titolo fit...

Altra caga...

Stamattina ho pensato: lascio perdere tutto e tirno full time all'europea. Ma perchè mi devo imbarcare per forza in questa cosa?

Fanculo!!!!

2.12.16

Rinforzi

Con il mio modo di fare, non faccio altro che
rinforzare atteggiamenti sbagliati
ed evitare che l'onda arrivi dove deve e non si di me.

Non so davvero come fare.

Mercoledì ho avuto un momento di tale scoramento
che avrei voluto scappare via.

Lunedì avremo una riunione, ma se non la sollecitavo io,
non sarebbe successo nulla e poi sarebbero arrivate altre lamentele ed altri problemi.

Io mi sono accorta che mancavano dei dati e li ho chiesti,
ma per fortuna poi mi sono fermata in tempo.

Sono combattutissima tra il salvare loro o far annegare chi deve.

E questo mi sta facendo male.
Ieri sono stata male con mal di testa e bisogno di riposo.

Ho spentoil cellulare, la tv, e mi sono rannicchiata con il mio gatto sotto le coperte
al buio... per risvegliarmi sono due ore dopo...

Il mal di testa non mi ha lasciata ancora o ancora non del tutto,
ma so da dove viene e quindi non prendo analgesici.

Tutto questo stress, tutta questa indecisione, tutto questo conflitto interno
mi sta dilaniando. e non è giusto, per me, innanzitutto, ma neanche per loro,
di cui mi semto in parte responsabile.

Che fare? Come uscire da questa impasse?